Una preoccupazione che riguarda le donne che hanno appena scoperto di essere incinte sono i sintomi della gravidanza, ovvero segnali particolari tipici dei primi mesi, per la maggior parte causati dagli ormoni gravidici.

In genere ci si preoccupa se tali sintomi non ci sono, e ci si preoccupa pure se ci sono!
Eh sì, le preoccupazioni sono un classico in gravidanza.
Vediamo di seguito quali sono i sintomi più diffusi delle primissime settimane di gravidanza.

Innanzitutto uno dei primi segnali del corpo che cambia è il seno molto gonfio e dolorante con i capezzoli particolarmente sensibili; a volte sono presenti i dolori mestruali, tanto da far spesso pensare al ciclo in arrivo; molto comune una sensazione di stanchezza esagerata e sonnolenza; possibili anche aumento della salivazione, aumento di sensibilità verso gli odori, cistite, perdite acquose abbondanti e i classici nausea e vomito (iperemesi gravidica.

Ecco alcune testimonianze raccolte nel forum Gravidanza e parto di Mammeonline:

<<Io ho saputo di essere incinta solo tre giorni fa:

  • dolori del tutto simili a quelli delle rosse
  • una stanchezza incredibile (dormirei di continuo!)
  • più sensibilità per tutti gli odori
  • poco appetito>>

<<I miei sintomi:

  • seno gonfio
  • capezzoli sensibili
  • dolorini al basso ventre simili a quelli premestruali
  • improvviso miglioramento dell'acne
  • capelli che da grassi tendono a normalizzarsi
  • perdite trasparenti acquose>>

<<Anche per me il periodo che ha preceduto il test e anche i primi giorni successivi sono stati del tutto asintomatici in entrambe le gravidanze.
Ho sofferto invece subito dopo di una nausea continua (ma che non è mai sfociata in vomito) piuttosto fastidiosa e di tette bellissime, rigonfie e sode (per niente fastidiose) e ho avvertito un certo cambiamento nella percezione del gusto degli alimenti (mi sento attirata verso certe cose e non verso altre)
Le due gravidanze fino ad ora sono state molto simili. Unica differenza la pancia che stavolta è molto più visibile.>>

<<Assolutamente nessun sintomo!>>

Come si legge non vi sono delle situazioni standard, in quanto ogni donna con la sua gravidanza è unica e diversa dalle altre, quindi non vi è nessun motivo di preoccuparsi se, ad esempio, non si ha la nausea, oppure se si sentono dolori simil-mestruali: tutto rientra nella norma.

Allo stesso modo è normale anche non avere nessun sintomo, tanto da dubitare di essere incinte: le gravidanze totalmente asintomatiche esistono e l’assenza di nausea o di vomito non sono assolutamente segnali negativi.
Bisogna semplicemente stare serene e attendere la prima ecografia che attesti la presenza dell’embrione vitale.

Nota: Articolo di Debora74

Ritratto di Redazione

Posted by Redazione

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina